lunedì 31 agosto 2015

GRUPPI CAUDINI



RITROVO REALE

Salvatore Pietrosanto è l’amministratore di un gruppo virtuale, Sei di Moiano e Luzzano se, che raccoglie oltre duemila utenti su Fb, ma che ogni 7 settembre abbandona questo mondo per fare “rete” dal vivo ed immortalare questo avvenimento. Lo Schiaffo 321 ha scambiato quattro chiacchiere con Salvatore, che ha anche contribuito con articoli e consigli alla crescita di queste colonne “virtuali”.

Buona lettura.



d- Signor Salvatore finalmente si passa dal virtuale al reale. Il 7 settembre ci sarà l’atteso evento del gruppo Sei di Moiano e Luzzano se. Può spiegarci gli obiettivi?
r- Ogni anno in occasione della festività della Madonna della Libera è mia intenzione di rivederci e immortalare l'incontro con una foto. Come l'anno scorso, stesso giorno e stesso orario, Antonietta Maglione, fondatrice del gruppo ed io Salvatore Pietrosanto, amministratore del gruppo, abbiamo piacere di incontrarvi e farci una nuova foto ricordo tutti insieme. Ovviamente sono benvenuti e benvoluti tutti, iscritti o meno al gruppo, con la gradita partecipazione del parroco Don Iosif Varga, del Sindaco Avv. Giacomo Buonanno, di rappresentanti dell'amministrazione comunale, della Proloco e altre associazioni e gruppi che hanno accolto l'invito. L'appuntamento è fissato per le ore 17.00 del 7 settembre in piazza San Pietro a Moiano davanti la Chiesa Parrocchiale.

d- Il gruppo in rete è una delle forze che ha permesso l’operazione pulizia del fiume Isclero. Cosa bolle in pentola per il futuro?
r- Il gruppo ha contribuito alla riuscita dell'iniziativa ma il merito della stessa è tutto da attribuire al promotore Adolfo Parrillo e ai "ragazzi" di Omaggiamo il territorio. Il gruppo Sei di Moiano e Luzzano se sarà sempre disponibile ad affiancare iniziative che possano portare benefici alla comunità come appunto quello della bonifica e la pulizia del fiume Isclero.

d- La Valle Caudina inizia a prendere forma, soprattutto grazie alle nuove forme di comunicazione. La tradizione può risplendere grazie alla tecnologia? Come vede la società del Terzo Millennio? Virtuale o piena di nuove virtù?
r- Bisogna avere fiducia e trasformare le parole in fatti. Un po’ come trasformare il "virtuale" in reale.

d- L’Unione dei Comuni della Valle si prepara ad una stagione calda. Che aria si respira a Moiano?
r- Personalmente penso che sia una cosa valida. Non può che essere un vantaggio per i comuni che vi aderiscono, fermo restando le prerogative dei singoli comuni e un attento vaglio delle norme complessive.

d- Un suo giudizio su Lo Schiaffo321 e sull’informazione Caudina 2.0?
r- Trovo Lo Schiaffo 321 e l'informazione Caudina 2.0 un veicolo importante per la comunicazione in Valle Caudina. Un lavoro che sia l'uno che l'altra stanno espletando con dovizia, abnegazione e sacrificio.

d- Il sogno nel cassetto di Sei di Moiano e Luzzano se?
r- Mantenere fede agli scopo prefissati, lontano da critiche avulse e strumentali. Continuare ad essere il collante tra le varie generazioni passato, presente e futuro. Conservare nel tempo fede, storia, cultura e tradizioni. Per usare una frase cara ad una membra (Monia Meccariello): Per guardare in alto bisogna osservare prima dove poggiare i piedi.

d- Infine, saluti, consigli, critiche, denunce, carezze e schiaffi
r- Un invito a tutti, semplici cittadini, istituzioni, media di lavorare per il bene comune, scevri da pregiudizi di sorta e/o di parte.

La scheda 
Le testimonianze di vita, i ricordi, le tradizioni, gli usi, i costumi, i personaggi sono il legame che unisce le varie generazioni (passato, presente e futuro) contribuendo a rafforzare il vigore del nostro agire e rappresentano la fede, la cultura e la civiltà di un popolo. Le radici nella memoria di chi è passato poi quando più restano attuali tanto più fungono da connettivo sociale.



Ringraziamo per la foto lo Studio Gianni di Moiano.

Nessun commento:

Posta un commento