mercoledì 21 ottobre 2015

CAUDIUM VIAGGIA NEL TEMPO




RITORNO AL FUTURO

La data che ha fatto sognare intere generazioni dalla metà degli anni ottanta in poi è oggi 21 ottobre 2015. Ritorno al futuroCaudium! sarà una rubrica ispirata è al famoso film americano, che l’anno prossimo porterà nelle sale cinematografiche il quarto episodio della storia nata nel 1985. 
Lo Schiaffo321 prende spunto da questa data e lancia uno spazio che viaggerà nel tempo.





Iniziamo facendo un salto nel 2002, esattamente 13 anni fa. La Comunità Militante Caudina pubblicava Opposta Fazione e vi proponiamo quell’articolo che a distanza di tempo fa un certo effetto e ci fa saltare indietro negli anni, quando si parlava di futuro.
Buona lettura.

AAA Cercasi bacchetta magica per salvare Cervinara. 
Ebbene, finalmente si è capito che per resuscitare la nostra città di Cervinara (!) dobbiamo, urgentemente, trovare la famosa e utilissima bacchetta magica. I problemi della nostra CITTA’, ripeto CITTA’, saranno così d’incantesimo stanati.
Le zone di Castello e Joffredo saranno ricostruite in un lampo, il palazzetto dello sport ospiterà squadre di sport indoor come la pallavolo, il basket, il ping pong, volendo il tennis, e se tutto va bene anche la pallamano; non solo, il palazzetto potrà ospitare anche concerti, rappresentazioni teatrali e spettacoli di ogni genere tutto l’anno. Gestito da una cooperativa di giovani.
Le strade saranno il fiore all’occhiello grazie ai manti d’asfalto che tutta Europa ci invidierà, la villa comunale non avrà nulla da invidiare al più verde dei giardini botanici, le scuole statali saranno all'avanguardia con tutte le infrastrutture degne di tali edifici, Piazza Trescine con il suo MERAVIGLIOSO abbinamento tra il municipio, la pavimentazione e la Chiesa bigusto, ossia in pietre e tufi, entrerà a far parte delle piazze “più belle d’Italia”, con alle spalle della Chiesa bigusto un’aula consiliare ricavata da una chiesa mai consacrata ai riti religiosi. Per paura di castigo Divino. Lo Stadio Canada sarà ampliato con la costruzione di una nuova tribuna laterale coperta e della tanto agognata CURVA.


La Zona Industriale pullulerà di fabbriche, operative agricole, sociali e ambientali che polverizzeranno il demone della disoccupazione e l’elettrodotto, che poteva essere un pericolo serio per la Comunità cervinarese verrà rimosso. La nostra montagna VERDE ed IRPINA creerà lavoro, turismo e recupero culturale delle nostre Tradizioni. I torrenti saranno talmente puliti da poterci bere e la gioventù cervinarese crescerà e si moltiplicherà godendosi questo meraviglioso gioiello di CITTA’ e vivendo a lungo nonostante le invidie degli americani e dei pignatari.
Trovarla sarebbe bello, no?
Ma se, care lettrici e cari lettori, la “bacchetta” è introvabile i sogni dei Cervinaresi sono automaticamente irrealizzabili???
La bacchetta serve (…) solo nel mondo delle favole e chi si appella ad essa per salvare Cervinara, effettivamente, deve prima capire che i sogni sono realizzabili senza bacchette o lampade di Aladino.
Servono solo programmi politici culturali, sociali e ricreativi. Per stabile tali programmi si deve lavorare per far crescere una nuova classe politica a passo con i tempi, giovane, intraprendente e innamorata di Cervinara. Bisogna rendersi conto che il mondo sta cambiando e per forza di cose pure Cervinara. Per i “cervocentrici”, individui convinti dell’importanza e della centralità planetaria di Cervinara è una brutta bastonata alle loro convinzioni. Ma è così.
Concittadine/e abbiamo imboccato una strada senza uscita, però la percorriamo così lentamente da illuderci di aver scelto quella giusta. Ora, più che mai, si deve assolutamente e senza tentennamenti cercare di voltare pagina.

Sadda vuà ‘a cap o’ cavall”, si deve invertite la rotta e iniziare a RICOSTUIRE Cervinara dalle fondamenta, armandoci fino ai denti di CULTURA, PASSIONE, TRASPARENZA, ARDIMENTO e AMORE per onorare la Terra dei nostri AVI e tramandare le sane e dal tempo sbiadite Tradizioni del popolo Cervinarese. Iniziando leggendo e partecipando ad Opposta Fazione!

tratto da Opposta Fazione (2002)

Nessun commento:

Posta un commento